Giro, giro tondo…

Giri vorticosamente scorrendo mille immagini e mille colori di cui non ti resterà nulla, se non un confuso e fievole ricordo. Giri sempre più veloce, lasciandoti andare sempre di più, poichè tutto perde di senso e l’unica cosa che conta è continuare a girare.

…casca il mondo, casca la terra…

Giri sempre di più, sempre più velocemente, sempre intorno al punto di partenza. E tutto diventa sempre più confuso, sempre più veloce, sempre più sfuggente…i colori sempre più accesi, troppo accesi. Ed alla fine tutto crolla, tutto sparisce, e crolli anche te.

…tutti giù per terra.

Seduto per terra ci pensi un secondo, poi ti rialzi e ci ridi su. Ridi perchè era un gioco, perchè era finto, perchè la tua vita non è una trottola che gira e perchè tutto ora è fermo e disposto di nuovo a giocare con te.


Gira, gira e va…ma quando si ferma, che ci sarà?

Annunci